venerdì 24 luglio 2015

autonomia a tavola

Uno degli obiettivi che ci poniamo sempre è il raggiungimento dell'autonomia; nel caso di un bambino con disabilità è importante procedere a piccoli passi e per step successivi. Naturalmente è importante considerare anche il punto di partenza.
Una delle bambine che ho seguito in questo anno inizialmente aveva difficoltà a mangiare (era relativamente poco tempo che aveva iniziato a masticare), il primo passo è stato quindi quello di farla familiarizzare al cibo. Naturalmente piano piano dovevo anche cercare di abituarla al rispetto delle regole e così ho cercato di raggiungere che stesse seduta per un certo tempo. (devo dire che le strategie di token economy non hano sortito molto effetto). Uno dei problemi era il tiro di bicchieri e forchette (ebbene si,): comportamento dovuto non solo ad un dispetto e all'opposizione verso l'adulto ma anche per la difficoltà di coordinazione). Utili sono state, oltre all'esempio dei compagni (relativo perché a 3 anni fan fatica tutti a rispettar le regole), filastrocche, canzoncine, un puzzle sugli alimenti e gli oggetti della tavola e questo giochino che ho costruito.



ho usato un foglio colorato per rappresentare una tovaglietta di carta (fra l'altro noi usavamo proprio le mono tovaglie) e vi ho messo del velcro per poter attaccare gli oggetti necessari al pranzo. L'ho realizzata in modo che risultasse il più possibile aderente alla realtà della bambina; per esempio, non ho messo il velcro anche per il pane perchè noi il piane lo presentiamo nel piatto. Infine ho plastificato il tutto per renderlo più resistente.
In un secondo momento avevo intenzione anche di presentare le carte degli alimenti, così poteva variare il menù e allargare il suo vocabolario. Anche in questo caso l'accorgimento è quello di presentare cibi che il bambino mangia in modo che le paole imparate siano usate in chiave comunicativa. Qui mi sono servita di varie immagini prese da diversi libri che ho comprato quest'anno per il linguaggio e lo sviluppo cognitivo. 




Questo passaggio però non mi è stato pressibile presentarlo perché abbiamo dovuto interrompere la frequenza scolastica. 
Spero di aver dato un suggerimento a qualcuno di voi e son sempre pronta a sapere anche le vostre esperienze!A presto