sabato 14 dicembre 2013

Una rosa natalizia

Non dovrei esser letta da nessuno dei genitori dei miei bimbi, per cui vi mostrò in anteprima che cosa abbiamo preparato come regalo: come progetto per tutto l'anno abbiamo deciso di lavorare sul " piccolo principe" e così ci siamo orientate su un regalino a tema.
E questo è il risultato



sabato 30 novembre 2013

A dicembre cresce la barba di babbo Natale!


Ho trovato in un allegato della rivista " scuola dell'infanzia ( Giunti) una simpatica idea per costruire il calendario dell'avvento: in questo caso, ogni giorno di dicembre viene incollata un pezzettino di barba a Babbo Natale... Così quando viaggerà il 24 la sua barba lo terra al caldo! 
Buon avvento!
ps: se avete idee da mostrarmi sarò lieta di pubblicarle


venerdì 29 novembre 2013

il calendario dell'avvento dell'aula blu

Per il calendario dell'avvento Babbo Natale ha deciso di portare ai bambini dell'aula blu tanti....pacchettini. Che ci sarà dentro?


mercoledì 20 novembre 2013

Colori secondari... "Marini"


Ciao, come vi ho già fatto vedere mi piace far fare l'esperienza dei colori secondari con la tempera sulle mani. Quest'anno il nostro progetto ha come tema il mare e con la mia collega abbiamo unito le due cose. Così leoni son diventato pesci... Gialli, rossi e arancioni!

domenica 6 ottobre 2013

un trenino per conoscersi

Una delle mie due sezioni (che abbondanza eh!) è composta da bambini di 4 anni che ancora non si conoscono (la scuola ha aperto quest'anno), così quei classici giochi di conoscenza che solitamente si fanno a 3 anni sono necessari. Oltre al gioco con la palla, che viene tirata da bambino a bambino, una variante che ho proposto è stata di far andare un trenino da bambino: chi lanciava il treno doveva sia dire il proprio nome che quello del bambino a cui vuole mandarlo, poi volendo lo potrebbe descrivere anche con una caratteristica fisica .
Chi ha idee di altri giochi di conoscenza? (il gioco della ragnatela per ora lo scarto visto che i miei bimbi ancora molta manualità non l'hanno)
Ciao!

martedì 24 settembre 2013

la filastrocca del pulcino

Questo post è dedicato al mio nipotino che quest'anno ha iniziato il suo percorso alla scuola dell'infanzia. E la prima filastrocca che ha conosciuto è quella della settimana...Quando ho saputo quale era mi è scappato da ridere, è la stessa che ho imparato io ai miei tempi (un pò di tempo fa quindi ).
Dico la verità, non la ricordo tutta, allora ho iniziato a cercare risorse su questa filastrocca e voglio lasciarvelo anche qui.


Questo è il testo
 LUNEDI' chiusin chiusino
MARTEDI bucò l'ovino
sgusciò fuori MERCOLEDI'
pio pio fece GIOVEDI
VENERDI' fece un saltino
beccò SABATO un semino
la DOMENICA mattina aveva già la sua crestina

Fra le risorse che ho trovato vi segnalo anche:
la bella realizzazione della maestra valentina
la filastrocca in musica
testi e disegni  per realizzare la filastrocca
il video di coccole sonore

Adesso la parola passa a voi!Se avete altre risorse su questa filastrocca sarò lieta di aggiornare questo post. Ciao!


lunedì 16 settembre 2013

fare le presenze....interculturali

Ciao, oggi voglio mostrarvi come abbiamo preparato il pannello delle presenze dello scorso anno.




L'anno passato avevamo come progetto l'intercultura per cui la mia collega (io sono entrata in supplenza a fine settembre) aveva pensato ad un grande mondo e tutt'intorno i simbooli dei bimbi, che raffiguravano tanti bambini di varie nazionalità.
E voi che cosa avete realizzato?Lo avete già realizzato o ancora no?Aspetto i vostri racconti....Ciao!

ps: Grazie a Maria:-)))

lunedì 26 agosto 2013

bambini aggressivi

Anna chiede come affrontare con i bambini un lavoro sul problema degli alunni aggressivi, con difficoltà di inserimento e che tendono ad essere leader negativi per tutto il grupppo. La vogliamo aiutare?

Io inizierei presentando ai bambini una storia che parli di aggressività. A questo punto, si instaurerebbe una discussione sull'argomento , e il lavoro potrebbe continuare facendo rappresentare, non solo con i disegni, quanto hanno raccontato. Si potrebbero anche cercare soluzioni per esprimere la rabbia e l'aggressività. Infine, si potrebbero cercare soluzioni  con i bambini le soluzioni per poter aiutare chi ha queste difficoltà.
A  questo punto invito voi a continuare , ampliando le mie proposte; mi piacerebbe, con questo post, iniziare a progettare degli interventi insieme ed è per questo che è  indispensabile che voi interveniate per raccontare le vostre esperienze. Solo così possiamo crescere!Quindi...non vergognatevi e fatevi avanti!
Vi aspetto.....a  presto!

sabato 24 agosto 2013

parliamo ancora di accoglienza

Sul numero 1 della rivista di scuola dell'infanzia si parla di accoglienza. Questo il link

http://www.giuntiscuola.it/scuoladellinfanzia/la-rivista-di-carta/primo-piano/

Chi di voi è abbonato alla rivista? E in generale, delle riviste che ne pensate?le trovate utili per il vostro lavoro?

giovedì 22 agosto 2013

Indicazioni nazionali

Quest'anno lavoreremo seguendo le Nuove Indicazioni.
Con tutte le cose che si sono accumulate ultimamente, tesi da ultimare compresa, io penso che aspetterò proprio l'ultimo per farmene un'idea.(tanto chissà quando inizierò a lavorare).
Per i più volenterosi, volevo lasciarvi il testo. Cercandolo, mi sono accorta che alle indicazioni è dedicato un intero sito, cosi vi segnalo questo:
http://www.indicazioninazionali.it/J/
Tra le altre cose ho trovato anche un commento al testo fatto da Giancarlo  Cerini. Vi lascio anche questo
http://www.scuolaoggi.org/scuola_dellinfanzia/indicazioni2012_c%E2%80%99%C3%A8_anche_la_scuola_dell%E2%80%99infanzia

Vi saluto e mi ridedico allo studio...ciao!
ps: aspetto di sapere cosa ne pensate su questo testo:-)

martedì 20 agosto 2013

L'accoglienza....


Anche quest’anno siamo giunti all’inizio della scuola, per cui iniziamo a prepararci a questo momento.
Intanto vi invito a dare un’occhiata ai post degli anni precedenti (per fare prima potete cliccare sulla tag “accoglienza”); sul mio sito potete trovare qualche altra idea e il mio pensiero sull’importanza di alcuni momenti.
Quest'anno non vorrei solo proporre miei materiali o idee trovate in rete ma mi piacerebbe riflettere su questo momento.
Per quel che mi riguarda vi dico che girando tante scuole ho trovato differenti realtà. E devo dire che non sempre ho trovato la giusta attenzione all'accoglienza.
Secondo me Accoglienza deve essere intesa come stile che si vuole adottare. Vuol dire tante cose e si concretizza in tanti momenti: accoglienza dei genitori, dei colleghi, dei bambini. Non deve riguardare solo i primi giorni ma piuttosto deve diventare uno stile. Non possiamo stare attenti che il bambino e i genitori si sentano accolti i primi giorni e poi lasciar perdere queste attenzioni. E voi che ne pensate? Viene veramente affrontato con la giusta consapevolezza? E come? A questo punto mi piacerebbe sentire le vostre esperienze e se vorrete aanche far vedere qualcosa sarò ben contenta di girarle a tutti quindi...vi aspetto numerosi!!!!

Nell'attesa di aprire un confronto su questo argomento vi lascio l'indicazione di un testo che chiarisce il significato di questo termine e lo fa con concretezza:
http://books.google.it/books?id=8raMAQAACAAJ&num=10&hl=it

Ciao

sabato 20 aprile 2013

bianco e nero

Quando vi ho mostrato uno dei  lavori sui colori caldi e freddi, vi ho accennato di tutto un percorso sui colori. Laura mi ha scritto chiedendomi qualche notizia in più sulle attività fatte con il bianco e il nero.
ai bambini è stato chiesto che cosa conoscevano di cose di questi due colori (e qualcuno ha nominato cose che nella realtà sono solo di questi colori mentre altri hanno nominato, invce, anche oggetti che possono essere di tutti i colori); per vedere l'effetto che i due colori (che colori non sono) hanno creato due quadretti con le carte strappate: uno su sfondo nero con carte bianche e uno con sfondo bianco e carte nere.

A questo punto abbiamo potuto scoprire il grigio....ma questo ve lo racconterò un'altra volta !

lunedì 15 aprile 2013

Pensieri di.... Primavera

Con le attività sulla primavera abbiamo voluto fare proposte per lo sviluppo d le linguaggio e della capacità narrativa.
Così, ad ogni bambino abbiamo chiesto di esprimere un pensiero sulla primavera; hanno anche provato a copiarlo su un "petalo". Alla fine li abbiamo usati per costruire dei bellissimi fiori, che devo dire fanno molta primavera!😄
Questo è il risultato:




mercoledì 3 aprile 2013

colori caldi e freddi

Con la mia sezione stiamo lavorando sui colori. Abbiamo iniziato a conoscere il bianco e il nero, ma oggi vi voglio far vedere una delle attività che abbiamo svolto quando abbiamo affrontato l'argomento  dei colori caldi e dei colori freddi. Siamo partiti dal lavoro con  questi colori in maniera separata; dopo ho voluto provare a far paragonare uno stesso soggetto colorato nell'uno e nell'altro modo. Speravo in questo modo di stimolare i bimbi a verbalizzare le sensazioni provate davanti i colori caldi e a quelli freddi. Devo dire che il risultato è stato interessante e i bimbi si sono divertiti:-)
Vi mostro qualche foto




E queste sono alcune delle cose che hanno detto:


Caterina: mi piace di più il colore caldo perchè la mattina ho freddo e quando mi metto sotto le coperte ho un bel calduccio

Davide: preferisco i colori caldi perchè il rosso e il giallo sono i colori del fuoco

Rachele: preferisco la scena del gattino del caldo. Mi piace perchè il caldo è un colore estivo e possiamo andare in campeggio

Se vi può servire, qui potete trovare la scheda che ho preparato per questa attività.

E ora mi piacerebbe che anche voi mi raccontaste qualcosa sui lavori che fate con i vostri bambini sui colori!A presto...

domenica 24 marzo 2013

Biglietto a strappo

Mancano pochi giorni alle vacanze di Pasqua, avrete già pensato al biglietto ma vi voglio ugualmente mostrare quello che ho fatto quest'anno dato che è abbastanza veloce e può essere una scelta dell'ultimo minuto:
La tecnica usata è quella dello strappo. Abbiamo usato la carta velina  (ehm, scusate la cattiva qualità della foto, stasera mi si sono alterati tuti i colori!)
Questo è un altro esempio.....

Nella seconda pagina del biglietto abbiamo messo la filastrocca:
 (qui il testo )

E infine nella terza pagina gli auguri scritti dai bambini (5 anni)

Per quest'anno le idee pasquali (il lavoretto di quest'anno non è ancora finito) sono terminate e presto spero di poter iniziare a raccontarvi altre cose che stiamo facendo.
Ciao!



giovedì 14 marzo 2013

Pasqua

Prima di arrivare in prossimità della Pasqua e non aver ancora pubblicato niente su questa festa, cerco di rimediare subito.
Questo è il lavoretto che ho preparato l'anno scorso con bambini di 4 e 5 anni.
Con i rotoli di carta igienica pitturati di giallo i bambini hanno pitturato il corpo del pulcino. Invece ali, becco e zampette sono state punteggiate e poi spillate al corpo. Dentro è stato messo un uovo di cioccolata incartato nella carta velina.
ps: la foto è venuta male con il riflesso perchè l'ho potuta fare solo dopo aver incartato il lavoretto.


aggiornamento: questo lavoretto mi è stato proposto dalla mia collega dell'anno scorso e no o se lei aveva avuto l'idea prendendo spunto sulla rete. Oggi mentre guardavo vari siti ho trovato un lavoretto molto simile e anche se non so se ha preso spunto da questo ve lo segnalo (ci sono anche molti altri lavori carinissimi): http://attivitacreativebambini.blogspot.it/2013/03/pulcino-portauovo-con-rotoli-di-cartone_3.html

lunedì 4 marzo 2013

per parlare di diversità

Anna mi chiede come affrontare il tema della diversità ciìon i bambini di scuola dell'infanzia. Penso che le storie siano un ottimo mediatore didattico, tanto più per fare ciò.
Due storie mi vengono in mente:
  • Elmer, elefantino variopinto
  • Guizzino
Elmer, la serie di racconti è di David MCkee, è un elefantino che si differenzia dagòli altri perchè non è grigio ma di tanti colori. Questa caratteristica porta gioia e allegria a tutti; lui però si sente diverso e cerca il modo per essere uguale agli altri, portando, però, tristezza a tutti.......

Nella rete si trovano molti spunti per lavorare su questa storia anche con i bambini più piccoli.
Intanto qui c'è la canzone di Elmer .
Qui invece potete trovare un progetto con spunti e materiali.
Un'intera programmazione che ha come personaggio mediatore l'elefantino e le sue storie.  
E infine qui un video in cui i bambini di unascuola dell'infanzia raccontano la storia di Elmer


Guizzino è un  classico di Leo Lionni; racconta la storia di un pesciolino nero. Il suo branco è stato mangiato e lui si sente triste e solo fino a quando inizia a incontrare qualche abitante marino con cui fare amicizia. E fra questi trovò un branco di pesciolini rossi.....

Alcune risorse che ho trovato in rete:
un video del giffoni film festival
Una storia per l'accoglienza

Se voi avete altre idee o altre roisorse da segnalarmi mi farà piacere riceverle e segnalarle!Ciao:-)



lunedì 11 febbraio 2013

la pentolaccia


Domani anche con i bambini della mia scuola festeggeremo il carnevale. Il condizionale è d'obbigo perchè un diluvio "univesale " si è abbattuto sulla città rischiando di farci saltare la sfilata. Ma noi ce la faremo comunque...male che vada faremo una festa ridotta, ma la faremo!
E naturalmente non potrà mancare la pentolaccia. Le maschere rappresentano i 3 simoli delle nostre sezioni (pesciolini, pinguini e pappagalli) per cui abbiammo deciso di fare nche la pentolaccia a tema. Il simbolo della mia sezione è il pappagallo e questa è la pentolaccia

Buon divertimento a tutti per doman i e...alle prossime idee!

ps: grazie a Maria

mercoledì 6 febbraio 2013

lunedì 4 febbraio 2013

una filastrocca....


 




Il vestito di Arlecchino

Per fare un vestito ad Arlecchino
ci mise una toppa Meneghino,
ne mise un'altra Pulcinella,
una Gianduia, una Brighella.
Pantalone, vecchio pidocchio,
ci mise uno strappo sul ginocchio,
e Stenterello, largo di mano
qualche macchia di vino toscano.
Colombina che lo cucì
fece un vestito stretto così.
Arlecchino lo mise lo stesso
ma ci stava un tantino perplesso.
Disse allora Balanzone,
bolognese dottorone:
'Ti assicuro e te lo giuro
che ti andrà bene li mese venturo
se osserverai la mia ricetta:
un giorno digiuno e l'altro bolletta!".

                                                                    Gianni Rodari


Questa è la filastrocca che abbiamo scelto per il carnevale. Ora chiedo un aiuto a voi: volevo lasciare il testo nella documentazione di ogni bambino, così l'ho inserito in una pergammena di word. Però la pagina è abbastanza spoglia e la volevo far decorare. Suggerimenti?io a qualcosa ho pensato... ma volevo sentire anche i vostri suggerimenti
Allora via con le idee...e poivi farò sapere cosa ho fatto! 

giovedì 31 gennaio 2013

Destra/sinistra

In questi giorni con i bambini di 5 anni stiamo lavorando sul riconoscimento della destra e della sinistra. Abbiamo iniziato a presentare questa distinzione in palestra, i bambini hanno giocato con vari materiali usando prima una parte e poi l'altra. Poi hanno fatto vari percorsi in cui dovevano andare o dall'una o dall'altra parte (dichiarando a voce la loro decisione) . Oggi in aula ho presentato queste attività : ho fatto disporre i bimbi maschi davanti a femmine e li invitavo di volta in volta ad alzare un braccio o l'altro. ( e poi mi sono sbizzarrita a far toccare una parte del corpo con la mano opposta ).
Altro gioco : ho messo tutti in riga e poi davo indicazioni tipo: 3 salti a destra, 2 a sinistra ecc...
E voi avete idee da raccontarli?

giovedì 24 gennaio 2013

L'albero invernale

Questo lavoretto l'hanno realizzato i bambini della sezione dei 3 anni della mia scuola : l'albero è stato realizzato dipingendo di marrone braccio e manina dei bimbi. Infine hanno colorato lo sfondo con la tempera e sono stati incollati tanti fiocchetti di cotone x fare la neve.
Guardate che belli !

Grazie a Veronica e a Michela

mercoledì 16 gennaio 2013

Un dono per te

Oggi voglio mostrarvi un lavoro che ha uno sfondo natalizio ma s'inserisce nel percorso sull'amicizia di cui vi ho iniziato a parlare qualche tempo fa e per questo ve lo mostro ora.
La storia è quella del topolino Attilio di cui vi ho già parlato qui. Mentre l'anno scorso ho svolto attività motorie e di rappresentazione grafica individuale, quest'anno il lavoro si è prevalentemente orientato su attività da svolgere in gruppo, come la preparazione dei biscotti o la realizzazione di questo cartellone:



Ogni bambino doveva rappresentae un personaggio della storia, cercando di mettersi d'accordo su chi disegnava una cosa o chi l'altra. a come potete vedere no tutti hanno rispettato la consegna...e nemmeno la spazialità del fglio, così abbiamo finito per avere  anche alberi di Natali volanti. Ma alla fine tutti hanno realizzato qualcosa e hanno in qualche modo cercato di collaborare. E questo era il nostro intento


venerdì 11 gennaio 2013

un villaggio innevato

Questo è il racconto di una parte del percorso che ho realizzato con i bambini di 4 anni. Una caratteristica invernale è la neve per cui ho deciso di far giocare liberamente i bambini con le costruzioni e altri oggetti per costruire un paesaggio

su cui, poi, è scesa una grande nevicata.

 alla fine, levando case e oggetti, abbiamo scoperto che dove c'erano case e oggetti era rimasto tutto libero dalla neve! Qualche giorno dopo quest'attività ha nevicato veramente...e così i bimbi hanno potuto scoprire di persona la magia della neve :-)



E ora aspetto le vostre idee per parlare dell'inverno